Corso autostima e motivazione pronti a cambiare vita

Per ritrovare la carica

Sono Patrizia Marzola psicologa clinica di Fidenza. Se sei arrivato a questa pagina "Corso Autostima e Motivazione"  è perché vuoi cambiare qualcosa di te o della tua vita. Forse senti che sei vicino ma ti manca quel click che può rappresentare per te il vero salto.
O magari, in questo momento ti senti perso, non sai che direzione dare alla tua vita, ti senti annebbiato e la strada davanti a te la senti piena di pericoli,  con bivi confusi e non definiti.

ALLORA CONTINUA A LEGGERE. FORSE POSSO AIUTARTI

Cosa significa Autostima

La sua importanza per il benessere

L’autostima rappresenta un giudizio di valore globale espresso su sé stessi, sulle proprie capacità e si accompagna ad un senso generale di auto-accettazione e ad un atteggiamento positivo verso sé stessi.

L’autostima è un grande contenitore, al cui interno ci sono tanti elementi che uniti assieme la formano e la determinano.

È come una casa di mattoni: la casa è l’autostima, i mattoni sono gli elementi che la rendono forte e stabile. Ogni mattone ha la sua importanza per la stabilità della casa stessa. Se manca un mattone o uno è difettoso, ne risente l’intera struttura della casa.

Da cosa dipende l’autostima?

  • Percezione di autoefficacia personale
  • Aspettative
  • Abitudini mentali

Siccome l’autostima rappresenta il valore che noi attribuiamo a noi stessi, essa dipende dalla nostra percezione di autoefficacia, ovvero, quanto noi siamo consapevoli delle nostre capacità, quanto ci sentiamo capaci di affrontare determinate situazioni, di superare compiti, di imparare cose nuove, di mettere in atto determinati comportamenti. E via dicendo.  

Inoltre, l’autostima dipende anche dalle nostre aspettative rispetto ad un determinato risultato. E questo è direttamente collegato con il nostro atteggiamento mentale.

Ad esempio. Se siamo convinti che non si deve fallire, perché sarebbe insopportabile, ovviamente pretendiamo da noi un’altissima prestazione e un conseguente altissimo risultato, che, nel caso in cui, non dovessimo raggiungerlo, ne deriva un completo abbattimento dell’autostima stessa.

Avere un’autostima equilibrata significa riconoscere a noi stessi il nostro impegno, le nostre azioni, le nostre capacità, senza pretendere da noi obiettivi irrealistici.

L’impatto devastante delle convinzioni irrazionali

Le idee irrazionali sono convinzioni, che inducono ognuno di noi a sentirci a disagio con noi stessi e ci fanno comportare in modo inefficace. Ci fanno vedere e percepire noi stessi in modo distorti, non corrispondente alla realtà. 
Ad esempio: più brutti, più imbranati, meno bravi degli altri. Ecc.

Le idee irrazionali esprimono forti valutazioni degli avvenimenti e hanno un carattere assolutistico, dogmatico e imperioso.

Un dogma è un principio secondo cui un’idea o una convinzione viene accolta come vera o come giusta, senza metterne assolutamente in discussione la sua veridicità.

Pertanto rispetto all'esempio riportato: non ci sarà mai nessuna evidenza che mi dimostrerà che in realtà non sono stupido, ne imbranato.

Si abbattono su di noi, stendendo una nebbia fittissima di convinzioni legate alla nostra mancanza di autoefficacia, e sono proprio loro le responsabili della mancata di autostima, e quindi anche di una profezia che si auto avvera. 

Succede questo: "E' impossibile che quell'esame andrà bene. Non ho studiato abbastanza", può dire quello studente che da tre mesi studia 8 ore ogni giorno. "Siccome non passerò l'esame, non posso fare assolutamente brutta figura, io non vado all'esame".

L'evitamento avrà un duplice impatto negativo sullo studente perchè lo farà sentire ancora più inefficace, quindi un fallito. E la sua insoddisfazione personale continuerà a perseguitarlo, chissà, fino magari a condurlo a lasciare gli studi. 

Questo esempio è valido anche per un lavoratore che non si presenta ad un colloquio di lavoro per un lavoro che sarebbe perfetto per lui; oppure, che sul posto di lavoro non si fa rispettare dai colleghi; oppure che rinuncia ad una promozione.

E via dicendo, gli esempi sono infiniti. 

Pertanto, le convinzioni disfunzionali o idee irrazionali si riferiscono a:

  • DEVO: io devo, tu devi, gli altri devono assolutamente;
  • NON POSSO SOPPORTARE CHE: io non tollero, io non sopporto;
  • GIUDIZI DEVASTANTI: non valgo niente, sono un fallito, uno stupido;
  • LA CATASTROFE: è tremendo, sarebbe terribile;
  • NE HO BISOGNO: bisogna assolutamente, non si può vivere senza.

La serenità delle convinzioni razionali

Sono pensieri che aiutano a sentirci bene e a comportarci in modo efficace. Senza sentirci oppressi, dalla forza devastante dei nostri terribili giudizi, e idee irrealistiche.

Se io so chi sono, posso stare bene.

Si chiama consapevolezza. Avere ben presente esattamente cosa dico di me, e quali sono i fattori che ostacolano il mio benessere.

Ci vuole consapevolezza per star bene con sé stessi. Infatti, siamo noi che creiamo i nostri pensieri e le nostre emozioni disturbate, di conseguenza, siamo noi ad avere il potere di controllarli e modificarli.

Come?

È questo il succo del lavoro sull'autostima. Imparare le strategie per cambiare questi pensieri irrazionali, e diventare consapevoli dei propri punti di forza. Agire sia sulle emozioni che sul comportamento.

A piccoli passi, ma vedrai, che questi passi ti porteranno ad immediati e grandi cambiamenti.

La spinta al cambiamento l’attivi con un’azione. Da quella singola azione, a cascata accadranno altre cose meravigliose.

Lo so, il cambiamento può spaventare, e per questo lo schivi, sei diffidente.
Perché dici a te stesso: “Perché lasciare una strada conosciuta con una sconosciuta? Almeno in questa vecchia e rotta strada, ho imparato a trovare riparo, a difendermi. Ma la nuova? Dove può portarmi?”

Ecco, se stai penando a questo, sappi che stai rappresentando la resistenza al cambiamento.

Sai, è naturale avere paura dei cambiamenti, non c’è niente di strano, la paura nasce dalle cose nuove, che non consociamo.

Ti invito a pensare a questo: ora come stai? Bene o male? Se stai leggendo questo articolo forse non stai proprio bene, hai bisogno di aiuto. Quindi vedi che un primo cambiamento lo hai già fatto?

Hai iniziato a leggere e a conoscere punti di vista nuovi, diversi. Ecco che hai già attivato il tuo primo cambiamento.

Ed è proprio questo che ti dà la spinta, l’energia, dunque la Motivazione a continuare e a lottare per te stesso, per il tuo benessere.

La motivazione è ciò che ci consente di avviare il cambiamento. È il carburante delle nostre azioni. È ciò che ci fa impegnare in ciò che crediamo.
Senza motivazione è come una bella automobile senza carburante!
L’importante è capire ciò che si vuole, essere convinti che con l’impegno è possibile arrivare al risultato sperato.
Tanto più la motivazione è forte, tanto maggiore è la probabilità di aderire effettivamente ad un piano d’azione che ci porti al cambiamento.
Però prima di intraprendere qualsiasi tipo di cambiamento, dobbiamo essere motivati a rinunciare a qualunque gratificazione provenga dal nostro comportamento attuale.

La motivazione dipende dalla situazione specifica, dalle nostre relazioni e dall'ambiente. Pertanto è importante scoprire quali sono quelle situazioni e quei pensieri che noi “tendiamo ad evitare”. 
L’unica strategia per attuare il cambiamento è imparare ad affrontare proprio quelle situazioni che di norma siamo propensi ad evitare.

Ecco tutto quello che stai facendo ora, in questo preciso istante, significa lavorare sulla tua autostima.

Certo c’è molto di più, ma la strada è molto più breve di quanto tu stesso possa immaginare in questo momento.

CAMBIA LA TUA VITA 

La vera strategia per cambiare vita è l'azione combatti l'inerzia è ora di agire

Corso di Autostima e Motivazione per ritrovare la carica

A cosa ti prepara

Ad essere più sicuro di Te stesso. Se c'è autostima si trova la motivazione per affrontare i cambiamenti personali e professionali.
Lavorare su te stesso, sulla tua personalità per diventare più forte, più deciso, più sicuro.

Un esempio? 

  • Prendere decisioni;
  • Dire di no;
  • Non farsi manipolare;
  • Interpretare il comportamento degli altri;
  • Difendersi dagli attacchi aggressivi;
  • Diventare attivi e decisi nelle proprie azioni.

Qui sarai stimolato a trovare:

  • il TUO carisma,
  • potenziare caratteristiche di personalità
  • affrontare la timidezza
  • capire come ritrovare risorse personali nei momenti più difficili

Rivalutare le risorse personali. Imparando a controllare l’ansia e lo stress per usarle come fonti di energia e di carica personali. Ritrovare la fiducia in se stessi, fondamentale per imparare a gestire ogni situazione di vita sociale e lavorativa.

Rivolto a
Questo corso è ideale per chi si sente smarrito, per chi ha bisogno di rinnovare l’energia personale indispensabile per raggiungere i propri obiettivi e le proprie aspirazioni. Per ritrovare la sicurezza in se stessi. Per chiunque voglia smettere di sentirsi sfruttato dagli altri; di perdere importanti occasioni di vita; per riscattare se stessi dado un nuovo valore a se stessi.

Prerequisiti
Sentire la necessità di fare una svolta decisiva positiva, per star meglio con se stessi e con gli altri. Ogni incontro farà emergere le modalità di fronteggiamento nelle diverse situazioni di vita: personali e professionali.

L’obiettivo è individuare le abitudini disfunzionali da cambiare, esse sono la base di partenza su cui costruire nuovi atteggiamenti. Il punto è dare nuova vita alla propria personalità e usarla come fonte insostituibile di forza e di sostegno.
Il dibattito e il confronto si alternano e si integrano in tutto il percorso.

Cosa Facciamo in pratica

  • L’autostima in pratica
  • Spinta al cambiamento:  Cosa significa cambiare?   Come vedo il cambiamento?  Posso cambiare?   Cosa blocca il mio cambiamento?
  • Le mie idee o convinzioni irrazionali    Cosa sono e quali sono    Come combatterle
  • Consapevolezza
  • Esercizi pratici
  • I doveri tiranni
  • L’autoefficacia come percezione di valore personale.Come coltivarla
  • Sconfiggere la paura di cambiare
  •  Fissa i tuoi obiettivi
  •  Impara a sceglierli
  • Vinci per te stesso
  • Metti in pratica le tue strategie
  • Il senso di colpa:Come abbatterlo per superarlo
  •  Come migliorare le relazioni interpersonali
  • L’empatia come strumento di dialogo e confronto
  • Comunicare è vita di relazione: impara i suoi trucchi
  •  Come superare l’ansia e la timidezza degli altri

Metodologia didattica

Partecipazione attiva: dialogo e confronto. Lo strumento privilegiato è il dibattito di gruppo, utilizzato come elemento d’indagine personale.

Il clima aperto e non giudicante costituisce un contesto protetto entro il quale affrontare le proprie emozioni.

  • Usciamo dalla classica didattica scolastica per scoprire cosa possiamo diventare.
  • Lavorare su noi stessi, sulla nostra personalità per diventare più forti, più decisi, più sicuri.

Il confronto di gruppo rende il percorso formativo più rapido ed efficiente. Questo metodo offre l’opportunità di trovare la propria strategia per affrontare le situazioni di vita quotidiana.

Durata e Date: 4 incontri, di 2 ore ciascuno
Ogni corso ha inizio al raggiungimento minimo di 3 persone con un massimo di 7.
L’organizzazione segue un’attivazione periodica e continua.
DATE ED ORARI vengono stabilite insieme per soddisfare le esigenze di tutti i partecipanti, è possibile scegliere fra tre fasce orarie: MATTINO - POMERIGGIO - SERA

E' POSSIBILE SCEGLIERE ALLO STESSO PREZZO SIA IL PERCORSO INDIVIDUALE CHE QUELLO DI GRUPPO PRENOTATI PER LE PROSSIME EDIZIONI

Come contattarmi
Puoi chiedermi informazioni. Puoi scrivermi senza impegno a info@patriziamarzola.it  
O, chiamare ai numeri Studio 0524 202361 Mobile 328 1971882

Possiamo decidere insieme quale sia il metodo migliore per te: individuale o di gruppo

Dott.ssa Patrizia Marzola
Psicologa clinica – Pet Therapy
Io ricevo a Fidenza (Pr) in Vicolo Zuccheri, 11