La sofferenza è una specie di bisogno dell’organismo di prendere coscienza di uno stato nuovo.
Marcel Proust

Che tipo di depressione ho?

Uscire dalla Depressione – Come capisco se sono depresso? Ci sono diversi tipi di depressione,  occorre prima di tutto una corretta diagnosi. Una volta identificato correttamente il problema si può agire o attraverso il lavoro individuale o attraverso il lavoro di gruppo.

I passi dunque sono:

  • incontro individuale per definire correttamente la diagnosi
  • scegliere lo specifico percorso per raggiungere il benessere

Capire il problema

Ci deve essere una fase preliminare di valutazione clinica, solo così si trova  il giusto percorso. Parliamo insieme per capire che tipo di problema stai vivendo. Questo permette di trovare la soluzione, attivando i passi che servono per ritrovare il benessere.

Possiamo identificare i passi necessari attraverso:

Autostima, che viene annullata dalle personali convinzioni, dalle emozioni come rabbia e senso di colpa. Perché le parole che diciamo a noi stessi ci influenzano e condizionano, al punto tale da farci dimenticare la percezione della nostra autoefficacia. Così finiamo per dire a noi stessi “Non sono capace”; “Non valgo nulla” e altre frasi assolutamente veicolate dal  forte dolore che si sta vivendo.

Vantaggi della comunicazione assertiva  intesa come nuovo atteggiamento mentale verso se stessi. Aspetti come “Dire Si”, “Dire No”; “Chiedere aiuto”; “Rispettare anche i propri bisogni personali”

Comunicazione efficace per esprimere al meglio l’assertività e aumentare così anche la propria percezione di sé: come mamma, come moglie, come donna.

I benefici degli Incontri di Gruppo per Superare la Depressione

Risvegliare emozioni positive come ad esempio il buon umore.
Liberarsi dal senso di colpa, rispetto alle convinzioni sbagliati rispetto alla propria capacità di prendersi cura del o dei propri bambini.

Allontanare la rabbia verso sé stessi e verso gli altri.

Finalmente qualcuno che ascolta davvero! Il gruppo permette di riprendere contatto con queste emozioni positive dimenticate perché ci sentiamo davvero ascoltati e capiti, in un clima libero dal pregiudizio e da paure.

Incontri di gruppo per superare la Depressione Post Natale o Post Parto

Mi trovo spesso a parlare con donne che non sapevano di aver sofferto di depressione posta natale, perché spesso i sintomi vengono sottovalutati dalle persone a loro vicine: marito o compagno, famigliari o amici. La donna spesso si trova da sola perché non compresa, non sostenuta nella sua richiesta di aiuto. Ecco che quindi l’aiuto è fondamentale.

I punti fondamentali degli incontri di gruppo per superare la depressione post natale o post parto, sono gli aspetti legati ad atteggiamenti, comportamenti e stile di vita:

  • Aumentare le attività piacevoli;
  • Insegnare abilità sociali: comunicazione, assertività, capacità di chiedere aiuto per la cura del bambino;
  • Insegnare tecniche di rilassamento: perché l’ansia e l’irritabilità possono peggiorare il tono dell’umore aumentare la stanchezza;
  • Insegnare a riconoscere il rapporto tra pensieri, emozioni e comportamenti;
  • Aiutare a identificare e monitorare le convinzioni erronee legate alla maternità;
  • Aiutare a identificare i pensieri disfunzionali legati alla bassa autostima;
  • Contrastare convinzioni erronee e pensieri disfunzionali, per sostituirli con pensieri più costruttivi;
  • Modificare i sottostanti schemi disfunzionali di “doverizzazione” e catastrofismo;
  • Imparare a prendersi cura anche di sé stesi;
  • Portare a discutere le somiglianze e differenze negli stili genitoriali propri, del partner, dei propri genitori, dei suoceri.

Competenze genitoriali

Gli appuntamenti possono diventare anche uno strumento formativo nei quali parlare di: